La festa della Madonna nella ristrettezza economica

Carissimi fedeli, l'annuale festa della Madonna dei Sette Dolori, con la sua esplosione di colori, bancarelle, fuochi pirotecnici, orchestre varie, sembrerebbe più una festa pagana che cristiana, ma essa ha come centro e fulcro la devozione alla nostra Mamma celeste che qui veneriamo nel momento cruciale della sua vita, cioè nel momento tragico e glorioso della morte del suo Figlio sulla Croce.

Mi sovviene un episodio biblico. Abramo che ascende col figlio Isacco sul monte Moria dove Dio ha ordinato di sacrificare il suo figlio. Abramo è provato nella sua fede profonda. La sua scelta è una scelta di fede. Scelta che determinerà tutta la sua futura esistenza e l'esistenza del popolo dell'alleanza. Tuttavia Dio , dopo aver provato la fedeltà di Abramo, gli ordina di sostituire il figlio con un cervo.

Isacco è simbolo di Cristo che dona la sua vita per noi. Quello era semplice figura di quello che Gesù attuerà sulla Croce per la nostra salvezza.

Maria, la sua Madre Addolorata, non è semplicemente spettatrice di un evento, ma compartecipe della nostra salvezza, per questo  giustamente la Chiesa ha dichiarato Maria Corredentrice del genere umano.

A Lei apriamo il nostro cuore nel momento del dolore e della sofferenza fisica o psichica. La sentiamo come tenera Madre che apre le sue braccia amorose per accogliere i suoi figli e donare loro conforto nell'angoscia, aiuto nella sofferenza, salute nella malattia.

La Festa della Madonna, quest'anno si colloca in un contesto economico sfavorevole. Tutti siamo angosciati per il lavoro precario, per chi perde il lavoro, per le tasse che aumentano e i benefici che non si vedono. In questo contesto anche il Comitato della Festa ha pensato di ridurre al massimo le spese superflue per non gravare molto sui fedeli, che nonostante tutto, hanno contribuito efficacemente per la buona riuscita della Festa.

Il nostro Grazie per la vostra generosità e la Vergine Addolorata faccia scendere abbondante sulle vostre famiglie e sulla nostra Italia e sul mondo intero la Sua Materna Benedizione.

 

Padre Vincenzo Di Marcoberardino (parroco)

Questo sito utilizza i cookie

settedolori.pe.it utilizza file di testo chiamati “cookies” per migliorare la tua esperienza di navigazione sul sito.